paccoregalo-cartoleria-3
Share



Buzzoole
Ritorno a scuola o in ufficio, a Settembre inizia un nuovo ciclo in tutte le nostre vite. E perché non celebrarlo con un po’ di sano, vecchio, shopping di cartoleria?

– TEMPO DI LETTURA 3 MINUTI –

A Settembre, si torna. Così, per definizione. Si torna a scuola o a lavoro o chi non ha scuola o lavoro torna ad ogni modo ad una fase più statica dell’anno, dopo gli scombussolamenti  (siano anche solo climatici) dell’estate!

Nonostante io sia una (più che) trentenne che lavora tutti i giorni seduta a una scrivania per me Settembre è l’inizio della scuola: io e i miei genitori dentro un popolare grande magazzino palermitano degli anni ’90, tanta ressa attorno a noi, violentissime luci al neon, bambini aggrappati a zaini costosissimi e irraggiungibili e io, col mio zainetto di Barbie, e quell’odore insieme di plastica e camomilla che mi porterò in mente per tutta la vita.

Stavo per iniziare le scuole elementari e per me Settembre, è rimasto per sempre là dentro quel ricordo.
Vi dico anche un’altra cosa, così, giusto per mostrarmi per la gran prosaicona che sono: da allora, da quando avevo sei anni (e forse anche da prima) amo visceralmente gli oggetti di cartoleria. E li compro, ne compro tantissimi, anche adesso che non vado più a scuola, anche adesso che non mi servirebbero più.

 

cartoleria paccoregalo

 

Vi racconto anche un’altra storia: sempre io, circa quindici anni dopo. Palermo ha delle strade bellissime e forse la mia preferita è Corso Vittorio Emanuele che da Piazza Indipendenza scende verso il mare ed è costellata di portoni ed edifici antichi. Uno di questi, è la mia biblioteca. Anche se Palermo non è più la mia città e io non mi sento più una palermitana quella lì resterà per sempre la mia biblioteca, fosse solo per tutti i pomeriggi passati lì dentro a preparare esami universitari.
E proprio sulla strada che facevo per raggiungere la biblioteca c’era una cartoleria vecchissima (non ho idea se ci sia ancora) con una meravigliosa vetrina piena di matite colorate, quaderni, penne e gadget di ogni tipo ma con un insolito gusto vintage che era davvero raro trovare in giro.

In questa prima foto vi mostro il bottino portato a casa qualche settimana fa dal sito Paccoregalo.com: non è come acquistare nella mia piccola cartoleria vintage ma è facile, veloce ed economico e io ormai non vivo più a Palermo quindi, why not. Conosco il sito ormai da almeno un anno (ossia da quando facevo ricerche di addobbi e simpaticherie varie per il Messymonio) e giusto qualche settimana fa mi sono decisa a fare un bell’ordine back to office/Natale è alle porte, approfittando di un’offerta che mi ha permesso di avere uno sconto (5€) sul totale della mia spesa.

Se vi interessa, l’offerta è ancora valida (credo scada il 31/12) e inserendo il codice GIMME5 al check out dell’ordine vi permette di ottenere lo sconto (la spesa minima è di 30€). Per altro è in corso anche un’altra offerta (questa scade a fine settembre) grazie alla quale si possono ottenere spese di spedizione (con corriere) a 4,50€ su una spesa di 50€ o gratis su una spesa di 100€. Sono quasi tentata di fare un nuovo ordine, approfittando di queste offerta, ma questa volta di focalizzarmi solo sul Natale: Christmas is coming, la mia fissazione per fare pacchetti super belli e curati non passerà mai e Paccoregalo.com mi viene in contro perché la sezione Natale 2017 è già abbastanza cicciosa.

 

cartoleria paccoregalo

 

Ma andiamo a ciò che ho comprato: ci sono cose utili e cose frivole ma bellissime, siete pronti?

Iniziamo dai washi-tape con baffi e occhiali: ne vogliamo parlare? Credo di voler erigere una statua in onore di quella mente luminosa che ha inventato il washi-tape. Lo appiccico ovunque, ci decoro le cose, lo uso per chiudere i pacchetti o per attaccare post it traballanti e appunti vari ovunque mi serva.

Poi c’è il nastro di stoffa con i disegni ispirati al cucito: pensavo di unire questo nastro e i bigliettini segna pacco con gli insetti per creare dei segnalibro in stile vintage, che ne pensate?

cartoleria paccoregalo

Quelli che vedete nell’immagine qui sopra sono proprio quei bigliettini segna pacco: credo abbiano delle stampe bellissime e, visto che i segnalibro li vorrei poi regalare, devo scegliere quale tenere per me. Forse la libellula, ma anche le moschine e la farfalla non scherzano!

Ho preso poi due fogli di carta regalo: adoro avvolgere i regali nella carta da pacchi (sì, proprio quella che si compra per inviare i pacchi in posta) e su Paccoregalo.com ne ho trovati diversi tipi che hanno come base la carta da pacchi ma sopra hanno poi stampe o decorazioni che rendono l’impacchettamento un po’ più chic. Ad esempio, i due che ho scelto hanno uno dei meravigliosi pois neri (e dove ci sono pois c’è Elena) e l’altro una stampa natalizia con note musicali e altre amenità.

cartoleria paccoregalo

Infine i due acquisti di sostanza: un quaderno (perché, che vita sarebbe senza un intero scaffale della libreria dedicato ai quaderni ancora intonsi?) e un meraviglioso planner settimanale della linea “No probllama” (nome che mi fa ridere tantissimo; lo so, lo so, abbiate solo pietà di me…).
Il planner si richiude a portafoglio e ha all’interno il calendario, tre diversi formati di post-it e una tasca porta tutto.

 

Su, fatemi sentire meno sola:
quanti di voi amano visceralmente comprare oggetti di cartoleria?

 

cartoleria paccoregalo

 

Share

One thought on “Settembre e gli eterni ritorni | Cartoleria su Paccoregalo.com”

  1. Anche io ho un planner molto simile al tuo! Sono appassionata di cartoleria da sempre e sono piena di quaderni, penne, matite e chi più ne ha più ne metta… e non li uso nemmeno. Ma sono così belli… xD

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *